Comunicati

/Comunicati

Biopiattaforma presentato il progetto definitivo

Presentato  a Sesto San Giovanni  in un incontro aperto alla cittadinanza il 19  febbraio , il progetto definitivo   di Biopiattaforma  , che trasformerà le  strutture esistenti  composte dal termovalorizzatore e dal depuratore, in un impianto dedicato all’economia  circolare  carbon neutral, perché a  0 emissioni di CO2  di origine  fossile. Un polo green altamente innovativo , unico in Italia, con due linee  produttive: la prima dedicata  al trattamento dei fanghi  derivanti dalla depurazione delle  acque per la produzione di energia termica e fertilizzanti; la  seconda  di digestione anaerobica per il trattamento dei rifiuti umidi (FORSU) per  la produzione di biometano.

Il progetto definitivo  si  arricchisce  di compensazioni per 4 milioni di euro : 89 richieste di comitati, associazioni, cittadini sono state accolte nella progettazione definitiva di 1.200 pagine.Compensazioni su verde, pista ciclopedonale, corridoi ecologici, maggiori sistemi di controllo delle emissioni.  Il piano approderà nei diversi Parlamentini mentre è iniziato il processo autorizzativo in Regione: da fine mese ci saranno 90 giorni per le osservazioni al progetto . Il prossimo passaggio sarà quello  di costituire  un comitato permanente dei residenti  che potranno così continuare a osservare da vicino la fase dei lavori e, in seguito, lo sviluppo dell’impianto. Ad agosto  la gara d’appalto e nel 2022 la messa in funzione , dopo 21 mesi di cantiere, dell’impianto per il biometano e all’inizio del 2023 l’operatività al 100% con il nuovo termovalorizzatore.

Per informazioni e domande  info@biopiattaformalab.it

 

Presentazione del progetto definitivo Biopiattaforma

Il prossimo 19 febbraio  sarà presentato  il progetto definitivo Biopiattaforma. Verranno illustrate anche   le istanze  emerse  dal processo partecipativo e  come  sono state accolte  modificando  di fatto il progetto  preliminare. Durante  l’incontro sarà presentato  anche  il lavoro fatto  per arrivare alla  costituzione dei Rab , ovvero il comitato di controllo di cui sono protagonisti rappresentanti dei comitati  e delle associazioni del territorio, che si occuperanno di monitorare l’attività dell’impianto. L’appuntamento è il 19 febbraio alle  18.30 alla casa Parrocchiale  di via Pisa 37 a Sesto San Giovanni.

Biopiattaforma, il 19 settembre incontro aperto

BioPiattaformaLab: il primo processo partecipativo per il progetto di simbiosi industriale a Sesto.

Giovedì 19 settembre ore 18.00 Incontro di presentazione del progetto Biopiattaforma e del percorso partecipativo

Sala Sandro Pertini – Villa Casati

Via Mazzini, 9 – piano terra 20093 Cologno Monzese

 

SAVE THE DATE

19.09.2019 ore 18.00

Il 19 settembre sarà presentato il progetto di simbiosi industriale Biopiattaforma di Sesto San Giovanni, promosso dal Gruppo Cap e Core. È il progetto che trasformerà le strutture esistenti composte da termovalorizzatore e depuratore in una biopiattaforma dedicata all’economia circolare carbon neutral, perché a zero emissioni di CO2 di origine fossile.

In occasione di questo incontro, saranno presentati gli esiti del percorso partecipativo, ovvero gli elementi – criticità, preoccupazioni, suggerimenti e proposte – emersi durante il percorso di dialogo e ascolto del territorio tenutosi nei mesi scorsi.

Le tue idee e le tue opinioni sono importanti: partecipa anche tu a BioPiattaformaLab.

Se vuoi partecipare visita il sito   www.biopiattaformalab.it  oppure  scrivi all’indirizzo mail segreteria@biopiattaformalab.it

Biopiattaforma: LE RISPOSTE DAL CONFRONTO CON TERRITORIO E CITTADINANZA

Sesto San Giovanni, 09 aprile 2019

 

Biopiattaforma: DAL CONFRONTO CON TERRITORIO E CITTADINANZA LE RISPOSTE DI GRUPPO CAP, CORE E DEL COMUNE DI SESTO

 

Tra le istanze che verranno inserite nel progetto, il monitoraggio dei dati ambientali, i laboratori di partecipazione per definire le compensazioni e l’istituzione dei comitati consultivi dei cittadini.

 

Da istanze a misure concrete, la Biopiattaforma CAP-CORE si arricchisce dell’esperienza di confronto con il territorio, la cittadinanza e le organizzazioni locali. Monitoraggio costante dei dati ambientali, laboratori di partecipazione con la cittadinanza per definire le compensazioni, l’istituzione dei comitati consultivi dei cittadini (RAB, residential advisory board): sono solo alcuni degli elementi della seconda fase del progetto di simbiosi industriale di Sesto San Giovanni, che mira a unire termovalorizzatore e depuratore in un polo green e carbon neutral altamente innovativo dedicato all’economia circolare.

 

Organizzato qualche giorno fa a Sesto San Giovanni dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno, Pioltello, Segrate e Cormano, insieme a Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, e a CORE S.p.a., Consorzio Recuperi Energetici, l’incontro aperto a tutti è stata l’occasione per presentare il documento di restituzione con tutte le risposte alle osservazioni e alle istanze emerse nel corso dei 5 incontri del processo partecipativo BioPiattaformaLab, dalla Conferenza Preliminare dei Servizi e nei diversi incontri con le amministrazioni comunali coinvolte.

 

“Questo evento è il coronamento di un lungo e intenso percorso di confronto e dialogo con le istituzioni territoriali e gli enti di controllo, intrapreso fin dalla fase preliminare di sviluppo del progetto BioPiattaformaLab, commenta Alessandro Russo, presidente e Amministratore delegato di Gruppo CAP. Un passaggio molto importante che sancisce attraverso i laboratori partecipativi e comitati come i RAB, il rapporto di continuità e condivisione instaurato con il territorio […]

Cordoglio per la scomparsa di Valentino Mejetta

L’Amministratore Unico Marco Cipriano a  nome dell’azienda e di tutti i dipendenti, si unisce al cordoglio per la  scomparsa di Valentino Mejetta , per diversi anni apprezzato amministratore della città di Sesto San Giovanni, nonché Presidente del Consiglio di  amministrazione di Core S.p.a dal 2005 al 2012.

Sesto San Giovanni, 27 marzo 2018

 

Comunicato CORE

Si è concluso nei confronti di tutti gli imputati, l’iter giudiziario scaturito dalle  denunce presentate nel dicembre del 2013 dall’Azienda, contro alcuni dirigenti  e dipendenti CORE.

Le denunce  presentate dall’Autorità Giudiziaria  competente , con il contributo e  la piena condivisione dei soci Core, riguardavano alcuni episodi di corruzione avvenuti durante le  passate gestioni.

Gli scrupolosi accertamenti istruttori svolti dalla Magistratura avevano in questi anni, pienamente riscontrato le ipotesi accusatorie all’epoca  denunciate.

Nei giorni scorsi, il GUP presso il Tribunale di Monza ha  accolto le  richieste  di patteggiamento formulate da  tutti gli ex  dipendenti del CORE comprensive  del  risarcimento al danno per  la Società.

Il CORE, che  nel corso di  questi anni ha  sempre  mantenuto un atteggiamento di piena  collaborazione con gli investigatori, esprime soddisfazione per  l’operato della Magistratura.

Rivendica  altresì un percorso di trasparenza e  legalità che  ha  portato la Società ad avviare gli accertamenti e le verifiche  necessarie , oltre a  tutti gli strumenti che  la legge prevede, per prevenire attività illecite.

L’obbiettivo era  e rimane  sempre  quello di tutelare lo svolgimento di un servizio pubblico, nel pieno rispetto delle regole.

Sesto San Giovanni, 3 ottobre 2017

 

Amministratore Unico Core S. p. A

Marco Luigi Cipriano

Bilancio Core S.p.a del 2016

Il 29 maggio i comuni azionisti di Core S.p.a hanno approvato il bilancio relativo alla gestione dell’impianto per il 2016.
L’ esercizio si è chiuso con un utile pari a Euro 26.344, si tratta dell’ultimo bilancio che comprende le due divisioni: Termovalorizzatore e Igiene Urbana. Il servizio di igiene urbana per il Comune di Sesto San Giovanni è infatti cessato il 31 maggio 2016 in relazione all’affidamento con gara ad altra società.
Per quanto concerne la divisione “termovalorizzazione”, i ricavi relativi all’attività di conferimento rifiuti sono stati in linea con quelli realizzati nel corso dell’anno precedente.
Per il quinto anno consecutivo si è svolta l’attività di cogenerazione per l’impianto, producendo e cedendo energia elettrica ad un trader autorizzato ai prezzi di libero mercato e contemporaneamente producendo e cedendo calore alla società Proaris S.r.l , per contribuire all’alimentazione della rete di teleriscaldamento di Sesto San Giovanni e nord Milano.
Nel 2016 sono stati inoltre eseguiti, così come negli anni scorsi, importanti interventi straordinari sulla sezione forno, caldaia e trattamento fumi per mantenere l’impianto efficiente, nell’ottica di un impegno sui temi della responsabilità sociale e del territorio, che sono parte integrante dei principi e dei comportamenti della Società, orientata all’eccellenza tecnologica al mantenimento di elevati livelli di sicurezza di tutela ambientale ed efficienza energetica.
Infine con l’accordo sottoscritto con Cap Holding il 16 dicembre 2016, si è avviata una trattativa in […]

Comunicato Stampa CORE SPA

Nei giorni scorsi, la Procura della Repubblica di Monza ha concluso una prima parte delle indagini scaturite dalle denunce (dicembre 2013) presentate dall’Azienda, con il contributo e la piena condivisione dei soci, in relazione a taluni episodi di corruzione che avrebbero coinvolto alcuni dirigenti e dipendenti del Core nelle passate gestioni.
Da un primo esame della documentazione si evince chiaramente che i copiosi accertamenti istruttori svolti dalla Magistratura hanno pienamente riscontrato le ipotesi accusatorie all’epoca denunciate, facendo altresì emergere altre criticità tutt’ora al vaglio degli investigatori.
La Società, che nel corso degli anni ha sempre mantenuto un atteggiamento di piena collaborazione con gli investigatori, comunica che nei confronti dei propri dipendenti e dirigenti indagati nell’ambito della presente inchiesta, sono stati già presi i necessari provvedimenti disciplinari.
Il Core esprime soddisfazione per l’operato della Magistratura, e rivendica un percorso di trasparenza e legalità, avendo avviato tempestivamente gli accertamenti e le verifiche necessarie ed adottato tutti gli strumenti che la Legge prevede anche al fine di prevenire la commissione di attività illecite, con l’obiettivo esclusivo di tutelare lo svolgimento del servizio pubblico nel pieno rispetto delle regole.

Sesto San Giovanni, 30 settembre 2016

CORE SPA
L’Amministratore Unico
Marco Luigi Cipriano

Comunicato CORE S.p.A.

Nel dicembre 2013 l’Amministratore Unico di Core ha denunciato all’Autorità Giudiziaria il ricevimento di una missiva da parte di un fornitore in cui venivano segnalate irregolarità ed anomalie nella gestione di taluni rapporti professionali con l’Azienda.

In aggiunta alla denuncia il Core ha immediatamente avviato un Audit interno per verificare quanto accaduto, accertare che non vi fossero altre anomalie e al contempo studiare ed adottare ogni procedura idonea ad evitare il rischio di ulteriori problematiche.

Tale approfondimento si è dunque esteso anche ad altri fornitori della Società  e il risultato di questo lavoro di analisi si è concretizzato in una nuova denuncia formalizzata all’Autorità Giudiziaria in relazione ad episodi simili a quelli già comunicati a fine 2013 (pur riferibili a soggetti diversi).

Il Core – che, in una ottica di rinnovata gestione, prosegue tuttora nel monitoraggio all’interno dell’Azienda di ogni rapporto professionale in essere e avviato ormai da tempo – ribadisce la più ampia disponibilità nei confronti dell’autorità giudiziaria a fornire ogni eventuale ulteriore contributo alle indagini in corso (delle quali si attende tutt’oggi l’esito) al fine di accertare i fatti denunciati.

In una logica di massima chiarezza e trasparenza, onde proseguire l’attività aziendale nell’esclusivo interesse dei cittadini, anche la nuova iniziativa giudiziaria è stata portata a conoscenza dei Soci, avendo tutti come obiettivo comune il buon andamento del Core.

Sesto San Giovanni, 4 dicembre 2015

 

CORE S.p.A.

L’Amministratore Unico

Marco Luigi Cipriano