core-vista-alto-2

Modalità di gestione e di controllo

Il sistema di controllo delle emissioni è uno dei punti chiave dell’impianto e assicura il rispetto dei vincoli ambientali.
Consiste di una cabina attrezzata nella quale sono installati gli strumenti che, collegati a apposite sonde di prelievo installate direttamente nelle tre canne del camino, misurano e registrano in continuo i parametri fisici dei fumi in uscita e le concentrazioni degli inquinanti che devono essere, per legge, rilevati con continuità.

In particolare vengono misurati istante per istante i seguenti parametri:

  • Portata e pressione dei fumi
  • Pressione
  • Temperatura
  • Umidità
  • Tenore in ossigeno

E i seguenti inquinanti:

  • Acido cloridrico (HCl)
  • Ossido di carbonio
  • Anidride carbonica
  • Ossidi di azoto
  • Biossido di zolfo
  • Carbonio organico totale
  • Polveri
  • Ammoniaca

Le diossine e i furani vengono rilevati in continuo da apposito campionatore installato sulle tre linee e analizzati ogni mese. Sono previsti poi prelievi periodici di fumi da inviare a laboratori esterni certificati, allo scopo di analizzare quegli inquinanti che non possono essere facilmente rilevati in continuo, e in particolare:

  • I metalli pesanti
  • Gli idrocarburi policiclici aromatici

La situazione attuale delle emissioni

Il sistema di controllo e misura è totalmente computerizzato e permette di ottenere report in varie forme; da questi viene elaborato un report giornaliero e un grafico settimanale ad istogrammi che  potete vedere qui,
attraverso i quali è possibile seguire con regolarità l’andamento delle emissioni.

Il sistema di controllo delle emissioni provvede, in caso di superamento dei limiti consentiti, a trasmettere in tempo reale alla sala controllo gli allarmi necessari perché gli operatori possano intervenire tempestivamente a ripristinare le condizioni normali di funzionamento e, nel caso in cui il superamento continui, possano ridurre l’alimentazione ed eventualmente fermare l’impianto.

Il sistema di controllo non si limita a rilevare e registrare i dati di emissione al camino, ma controlla anche continuamente i parametri di processo delle camere di combustione e post-combustione, assicurando così le migliori condizioni di marcia e intervenendo a monte della depurazione per evitare, o comunque limitare al massimo, l’eventuale produzione di inquinanti.